Negli Stati Uniti sta ermgendo un nuovo mercato della sicurezza e assistenza al guidatore. Si tratta di un’area in cui vale la pena di investire se volete avviare un nuovo business americano oppure semplicemente potenziare la vostra azienda in Europa. I benefici offerti da queste nuove tecnologie sono abbastanza facile da capire.

Il primo è una protezione dell’incolumintà del guidatore e dei suoi passeggeri mediante l’impiego di sistemi elettronici che tengano sotto controllo la qualità della guida. Il secondo è invece l’impiego di dispositivi elettronici per facilitare quelle operazioni che possono risultare complicate, a volte, anche per il guidatore più esperto come il parcheggio. la frenata di emergenza, il salto di corsia dovuto a distrazione oppure difficoltà nel controllo del veicolo.

Sicurezza e assistenza al guidatore come business

E’ facile interessarsi oppure entusiasmarsi per una nuova tecnologia, per un dispositivo che ci permetta di fare cose che prima non riusvcivamo a fare. Diventa però necessario per un imprenditore valutare l’effettiva vitalità di questa tecnologia all’interno di un mercato. Una delle migliori garanzie per lo sviluppo di nuovi mercati è la presenza di leggi e normative che impongano l’impiego di nuovi sistemi ancora inestittenti.

Spesso queste leggi vengono create appositamente per generare opportunità di business, oltre che per affrontare particolari situazioni. Nel caso dell’automobile, abbiamo da sempre un mercato altamente regolamentato e anche la guida assistita e la sicurezza elettronica non fanno eccezione.

A partire dal primo trimestre 2018 questi sistemi diventeranno obbligatori in Europa e perciò costituiscono un’occasione perfetta per chi vuole avviare un nuovo business sfruttando gli Stati Uniti che sono un mercato già ben avviato per poi portare gli stessi prodotti in Europa al momento opportuno. Germania e Gran Bretagna si stanno già muovendo in tal senso e, come sempre, chi arriva al momento giusto raccoglie i frutti migliori.

Roberto Mazzoni