Usare le risorse di SBA per diventare imprenditori negli USA

Small Business Admininistration è un ente governativo statunitense realizzato appositamente per facilitare la nascita e il successo delle piccole aziende americane. Offre numerosi servizi mediante diversi uffici sul territorio e pubblica anche parecchio materiale gratuito sul proprio sito sba.gov.

 

20130530_SBA_1_screen_resize

E’ un ottimo punto di partenza per cominciare ad orientarsi nel mercato americano e per cercare risorse e idee per impostare il vostro progetto imprenditoriale negli USA, per poi approfondire con consulenti o con corsi di taglio professionale.

Nel video che segue vi mostriamo rapidamente le principali risorse disponibili sul sito sba.gov.

 

Roberto Mazzoni

Il modo più semplice per entrare negli USA è come imprenditori

Ricevo ogni giorno richieste di persone che vogliono sapere come trasferirsi negli Stati Uniti, come cercare un lavoro e come ricostruirsi una vita. Molto spesso si tratta di famiglie che sono stanche della situazione italiana e che vogliono dare un futuro migliore ai propri figli, oppure sono giovani che cercano uno sbocco professionale che non riescono a trovare nel Bel Paese.

 20130124 Corporation

Ciascuno di loro vuole sapere come si vive negli USA e com’è possibile trovarci un lavoro. Alla domanda di come si vive, rispondo sempre molto positivamente. La vita è più semplice e più libera, negli Stati Uniti, su questo non c’è dubbio. Per il lavoro invece la risposta è meno positiva. Benché il lavoro non manchi, non è facilmente accessibile agli stranieri.

L’unico vero modo per venire negli USA in modo rapido consiste nel diventare imprenditori, il che comporta anche assumere la mentalità imprenditoriale e, parimenti, disporre di un capitale iniziale con cui creare la propria attività.

I requisiti per vincere negli Stati Uniti

Ma il punto di partenza non è tanto il capitale, bensì servono una serie di requisiti che la persona deve avere o che deve essere disposta a coltivare.

Innanzi tutto bisogna essere pronti a correre rischi, saper prendere decisioni delicate ed essere pronti a pagare per i propri errori. Il che significa anche essere pronti ad imparare le regole del gioco e ad investire sulla propria persona per affrontare il progetto in modo competente. Il 98% dei fallimenti delle piccole imprese americane deriva dall’incompetenza dei manager e degli imprenditori. L’economia americana è altamente competitiva. Bisogna essere bravi e non è consigliabile “arrangiarsi”.

In secondo luogo bisogna essere indipendenti. Bisogna ragionare con la propria testa, evitare i “guru” che vi promettono l’impossibile oppure i sistemi per diventare ricchi in fretta. Bisogna sviluppare il proprio sistema di lavoro osservando la realtà e portando avanti il progetto nonostante gli ostacoli o la mancanza di collaborazione da parte di altri.

Un imprenditore deve convicere costantemente se stesso e gli altri

Bisogna essere persuasivi. Ci sono milioni di nuove imprese che aprono i battenti negli USA e bisogna essere in grado di emergere e ottenere l’attenzione di clienti e dei fornitori che servono per il progetto, oltre che delle autorità d’immigrazione che dovranno accettarvi negli Stati Uniti.

Bisogna essere capaci di negoziare. Inizialmente sarete voi i venditori di voi stessi e della vostra attività. Se non vi piace vendere e se non vi piace contrattare, avrete vita difficile. Saper trattare con le persone è l’abilità più importante nel vostro progetto.

Bisogna essere creativi. Non esiste un sistema per diventare ricchi in fretta e che funzioni per tutti. Ciascuno deve sviluppare il proprio metodo di lavoro, il proprio prodotto e le proprie relazioni. Negli USA, ci sono sempre nuove opportunità e nuovi modi per trarne vantaggio. Vince chi è più veloce e più creativo.

Bisogna avere il sostegno di altri. Da soli semplicemente non ce la farete. La prima cosa da cercare è il consiglio di qualcuno esperto che abbia fatto lo stesso percorso prima di voi. Non basta essere creativi, persuasivi, indipendenti e temerari, bisogna anche evitare gli scogli che inevitabilmente troverete sulla rotta e l’unico modo per farlo è di trovare un pilota che conosca bene le acque dove intendete navigare e che vi guidi in modo sicuro verso il nuovo porto.

Roberto Mazzoni