Come usare LinkedIn per trovare lavoro negli USA

Come usare LinkedIn per trovare lavoro negli USA

LinkedIn è la piattaforma social media dedicata ai professionisti. Benché sia molto meno popolare di Facebook, Snap Chat, YouTube ed Instagram, ha una base di utenti in crescita e molto fedele. E’ il sito dove le aziende vanno a cercare nuovi candidati per l’assunzione. E’ quindi il social media dove presentare il proprio curriculm professionale così da avere nuove possibilità di carriera. E’ infine il luogo dove i professionisti si fanno conoscere e creano una rete di contatti e di referenze.

Negli ultimi sei anni si è decuplicato, diventando un punto di riferimento negli Stati Uniti e in molte altre nazioni del mondo. Se state cercando opportunità di lavoro professionale negli USA, LinkeIn è un passaggio obbligato.

Inannzi tutto qui troverete tutti i vostri concorrenti, vale a dire gli americani che si propongono sul mercato del lavoro e che sono destinati ad avere precedenza su di voi in caso di assunzione presso un’azienda statunitense.

Studiare la vostra concorrenza sul mercato statunitense

Studiando i profili delle persone e vedendo quali sono i tipi di professionalità più ricercate e meno disponibili, avrete un’idea del tipo di profilo professionale che dovrete presentare pe essere presi in considerazione e per indurre un’azienda americana ad affrontare il lungo e tedioso percorso burocratico per richiedere un visto a vostro nome.

Analizzando inoltre la distribuzione degli utenti LinkedIn nel mondo, vedrete quali altre nazioni lo usano in modo intensivo e quali sono anche i paesi da cui arrivano la maggior parte dei professionisti che immigrano negli Stati Uniti.

L’india è il secondo paese al mondo in termini di utenti su LinkedIn il che è giustificato sia per il fatto che ha una grande popolazione interna di laureati e di technici che parlano inglese e che si propongono sul mercato internazionale. E’ anche la fonte primaria per le assunzioni di stranieri negli USA.

L’Italia è comunque prensente in una delle primissime posizioni, l’ottava, subito dopo Canada e Francia, a indicare che questa piattaforma social media è estremamente importante anche nel Bel Paese. E addirittura più forte rispetto al Messico che dispone una popolazione molto più grande rispetto a quella italiana, ma che ha un numero evidentemente inferiore di professionisti e di impiegati specializzati.

Come usare LinkedIn nella ricerca di lavoro

Ci sono almeno otto modi diversi in cui LinkedIn può aiutarci a trovare un lavoro negli Stati Uniti oppure in Italia. Il più importante tra questi è la ricerca preventiva sulle aziende che offrono posizioni al proprio interno. E viceveresa la ricerca di candidati da parte delle aziende. LinkedIn non è una bacheca di annunci, ma è il luogo dove le aziende verranno a studiare il nostro profilo e il nostro background una volta presa in considerazione la nostra candidatura.

Per chi invece cerca lavoro, LinkeIn è il posto perfetto per conoscere l’azienda a cui proporsi, per vedere chi già lavora in quella società e che tipo di persone sono. E’ il posto idealer per coltivare collegamenti con i nostri futuri colleghi, chienti o con il nostro futuro capo.

E’ il contesto giusto per parlare dei propri interessi e delle proprie esperienze professionali. Per sfoggiare la nostra competenza sotto forma di articoli scritti da noi oppure di referenze scritte da altri.

E’ anche il posto ideale per ripristinare contatti con persone con cui abbiamo lavorato in passato e che nel frattempo hanno magari cambiato azienda. Saranno questi punti di contatto, che già ci conoscono personalmente, a facilitare il nostro ingresso nel nuovo contesto.

LinkedIn non è tuttavia un ambiente in cui vendere direttamente, ma è il luogo dove creare contatti che potranno in seguito portare a una vendita. Non è il luogo in cui proporsi per un’assunzione, ma è il luogo in cui creare le condizioni affinché l’assunzione diventi possibile. Nel video abbinato a questo articolo vediamo come LinkedIn si posiziona rispetto agli altri social media.

Roberto Mazzoni

Altri articoli su temi simili:

LinkedIn come funziona il social media per professionisti

LinkedIn: social media per professionisti

LinkedIn: social media per professionisti

LinkedIn è una piattaforma di social media destinata a diventare sempre più importante nei prossimi anni grazie anche all’imminente acquisizione da parte di Microsoft. Nato come sito in cui proporre il proprio background professionale e coltivare un network di lavoro, LinkedIn è diventato il punto di riferimento primario per gli uffici del personale di qualsiasi azienda statunitense.

E’ qui dove le aziende vengono a controllare il profilo e le referenze dei possibili candidati all’assunzione. E’ sempre qui dove quelle stesse aziende si fanno conoscere in modo da attrarre i talenti migliori. E’ sempre qui dove i singoli professionisti coltivano il proprio network di clienti esistenti e potenziali. E’ qui dove i singoli professionisti intrecciano contatti con altri colleghi e professionisti di altri settori per scambiare esperienze, contatti e referenze.

Perché è indispensabile essere su LinkedIn se cercate lavoro negli USA

LinkedIn ha seguito una continua espansione di utenti a partire dal 2009 fino a oggi. E’ possibile iscriversi gratuitamente e perciò chiunque può farlo e deve farlo se vuole essere preso in considerazione da un’azienda statunitense. Esistono anche servizi premium che richiedono il pagamento di un canone mensile, ma questi diventano necessari solo nel caso in cui vogliate sviluppare la vostra rete di clienti in qualità di professionista oppure imprenditore.

Già nel 2015 il sito aveva 396 milioni di utenti, il che indica una copertura quasi completa del mondo del lavoro statunitense. Sono numeri decisamente più piccoli rispetto a social media di uso personale come Facebook e YouTube, ma rimane una cifra di tutto rispetto se riferita unicamente al mondo del lavoro.

In sostanza non si va su LinkedIn per divertirsi, ma ci si va per unicamente per sviluppare contatti di lavoro. Con l’ingresso di Microsoft l’azienda avrà anche le riserve di contante necessarie per continuare a reggere un’espansione costante e avrà anche la possibilità di offrire nuovi servizi.

Le persone che usano LinkedIn hanno mediamente un reddito abbastanza alto. Sono quindi il contesto di networking preferibile se volete creare migliori occasioni di business oppure cercare lavori più remunerativi. Sono anche persone con un livello di istruzione superiore alla media con cui è possibile dialogare in termini professionali e creare contatti di lunga durata. Nel video abbinato a questo articolo vediamo una carrellata delle caratteristiche principali di questo social media.

Roberto Mazzoni
Altri articoli su temi simili:

Come usare LinkedIn per trovare lavoro negli Stati Uniti

Negli Stati Uniti, l’automobile si guiderà da sola

Negli Stati Uniti, l’automobile si guiderà da sola

L’automobile che si guida da sola è un settore in cui vale la pena di investire negli USA. Il mercato automobilistico statunitense sta correndo in direzione della guida automatica. Le automobili che si guidano da sole diventeranno una realtà anche se con un percorso molto graduale. Si comincerà con automatizzare alcune funzioni particolari, come ad esempio le manovre di parcheggio. Quelle manovre, in pratica, che risultano più ostiche per un guidatore inesperto e che comportano il minore rischio.

Questa è tuttavia una tecnologia che le persone comuni sono ancora restie ad accettare, Laddove siamo pronti a viaggiare su treni guidati automaticamente, non ce la sentiamo di lasciare il volante a un “robot”. Però questo non è vero per alcune nazioni dove una percentuale importante della popolazione è già pronta ad accettarle.

Gli Stati Uniti sono una di queste nazioni. Ma l’entusiasmo statunitense nei confronti di questa tecnologia è decisamente inferiore rispetto a quel che troviamo in India, Cina e negli Emirati Arabi.

L’automobile si guiderà da sola anche sulle strade europee

Le principali nazioni europee, come Francia, Gran Bretagna e Germania, sono orientate in modo favorevole. Qui una percentuale importante degli interessati ha indicato favore verso la guida automatica. Ma una percentuale altrettanto importante ha indicato che non sarbbe disposta a lasciarla usare ai propri figli.

E’ strano che il Giappone, da sempre all’avanguardia rrispetto alle nuove tecnologie si collochi in ottava posizione. E dire che l’economia nipponisca già usa con successo la guida automatica su un numero importante di mezzi pubblici.

Si tratta in ogni caso di un terreno molto fertile per lo sviluppo di start up e di nuove iniziative e meritevole di attenzione. Gli Stati Uniti rimarranno un mercato importante in tal senso. L’automobile che si guida da sola può essere quindi un settore interessante per chi vuole avviare un attività magari nella prospettiva di richiedere un visto E2 da investitore. Nel video allegato a questo articolo vediamo più in dettaglio le risposte all’inchiesta condotta dal World Economic Forum per stabilire quale paese sia più pronto per la macchina robotica

Roberto Mazzoni

Biglietti online per manifestazioni sportive

Biglietti online per manifestazioni sportive

La vendita online di biglietti per manifestazioni sportive è uno dei settori più redditizi. La spesa individuale media in questo genere di mercato è molto alta. Il pubblico statunitense è disposto a spendere molto di più per seguire la propria squadra del cuore di quanto spende per gli eventi musicali oppure il cinema.

Ci sono circa 23 milioni di utenti che negli Stati Uniti partecipano ad eventi sportivi dopo aver acquistato biglietti su Internet. Esistono già siti importanti che si rivolgono a questo pubblico, come ad esempio eventusa.com. Tipicamente offrono la possibilità di acquistare individualmente oppure di fare prenotazioni di gruppo.

Un altro servizio interessante offerto da questo tipo di siti è anche la rivendita di biglietti che si sono già acquistati. Quante persone si trovano nella situazione di cancellare la partecipazione a una manifestazione sportiva all’ulitmo minuto? La possibilità di rivendere i biglietti attraverso portali nati allo scopo offre una facile via di uscita.

C’è comunque spazio per nuovi giocatori in questo mercato. Esistono diverse strade per proporre un servizio nuovo. Un approccio semplice è di strongere un accordo con una squadra particolare e diventare il riferimento per tutti i nsuoi fan. Un altro approccio è di creare un sito specializzato che si concentra su un certo tipo di manifestazione oppure disciplina sportiva.

La vendita online di biglietti per manifestazioni sportive va forte anche in Europa

Il campo è aperto all’inovazione e le previsioni di mercato, che descriviamo nel video abbinato a questo articolo, sono molto positive. Tra l’altro questo è un settore interessante non solo per chi vuole operare negli Stati Uniti.

C’è un potenziale molto interessante anche in Gran Bretagna e Germania. L’Italia è ancora indietro, ma questo significa al tempo stesso che ha ampio spazio di recupero.

Biglietti per eventi online negli USA – parte 2

Biglietti per eventi online negli USA – parte 2

La vendita per eventi online negli Satti Uniti è destinata a crescere costantemente fino al 2020 e oltre. L’espansione più importante sarà nel campo dei biglietti per il cinema che passeranno dai circa 31 milioni di dollari dell’anno scorso alla ragguardevole cifra di 85 milioni per la fine del decennio. I biglietti online per eventi musicali e per le manifestazioni sportive cresceranno anch’essi, ma con un ritmo decisamente meno pronunciato. Sorprende il fatto che entrambi questi due ultimi settori abbiano dimensioni molto simili in volume d’affari. Ma non soprende quindi che si avvicineranno moltissimo nel prossimo quadriennio.

Ad esempio, gli eventi musicali valevano 23 milioni di dollari nel 2015 e varranno circa 30 milioni nel 2020. Le manifestazioni sportive valevano circa 22 milioni di dollari l’anno scorso e varranno circa 32 milioni tra quattro anni. Le similitidini però si fermano qui perché il valore medio dei biglietti venduti online per le manifestazioni sportive è alto e crescerà sensibilmente in futuro. Di fatto l’utente medio di questo mercato già oggi spende per lo sport più del doppo di quello che spende per il cinema e circa il doppio di quello che spende per la musica.

Quando spenderanno gli utenti americani per i biglietti online

Il valore speso per i biglietti sportivi crescerà di almeno il 20 per cento entro la fine del decennio. Il pubblico negli Stati Uniti è quindi disposto a spendere di più per seguire la propria squadra del cuore rispetto a quanto spenderebbe in un anno per concerti o cinema. Il cinema rimane la spesa più contenuta, anche se è destinata a crescere leggermente grazie all’effetto dell’inflazione. Aumenterà considerevolmente il numero di persone che comprano questo tipo di biglietti online negli USA. Interessante la dinamica della musica dove le persone spenderanno decisamente di più nei prossimi quattro anni rispetto a quanto speso finora.

Si tratta quindi di un mercato complessivamente dinamico e molto interessante per chi vuole investire negli USA. Presenta anche un potenziale interessante in Gran Bretagna e in Germania, rispettivamente seconda e terza nel mondo. L’Italia è ancora molto piccola in questo ambito come dimostrato dal video abbinato a questo articolo.