Mercato dei mass media negli USA

Mercato dei mass media negli USA

Il mercato dei mass media negli USA è in continua evoluzione e punta con decisione verso il digitale. Dopo il suo avvento commerciale alla fine degli anni 90, Internet è diventato progressivamente il principale strumento di comunicazione al mondo. Questo vale sia per il mercato statunitense sia per tutti gli altri Paesi evoluti. Il centro di sviluppo di questa nuova forma di comunicazione rimangono gli Stati Uniti, che hanno inventato Internet in quanto sistema di collegamento, e che hanno dato vita ai siti che dominano questo mondo oggi, come Google e Facebook.

Informazione digitale è ormai talmente presente e importante, che ha assunto posizioni di preminenza relegando la carta stampata a una posizione di chiara inferiorità e riducendo in modo tangibile anche l’importanza della televisione.

Aziende dominanti nel mercato dei mass media negli USA

Le aziende che dominano Internet di fatto dominano anche il mercato pubblicitario, come nel caso di Google che ormai ha un fatturato più che doppio rispetto a grandi colossi come Walt Disney e raccoglie i propri ricavi unicamente dalla pubblicità online. Facebook ha dimensioni di fatturato che superano numerosi editori come Viacom e CBS e che, anche in questo caso, derivano unicamente dalla pubblicità.

Anche operatori tradizionalmente impegnati in altri settori della tecnologia, come Apple, Microsoft e Sony hanno conquistato una posizione importante nel mondo del publishing e dell’entertainment. Tra l’altro sono anche tra le aziende più ricche di contante.

In questo video vediamo le cifre in dettaglio e le possibili evoluzioni del mercato dei mass media non solo negli USA, ma in tutto il mondo e che importanza questo riveste per un imprenditore che voglia avviare un nuovo progetto imprenditoriale negli Stati Uniti oppure nel proprio Paese di origine e abbia bisogno di accedere a canali pubblicitari efficaci e competitivi.

Roberto Mazzoni

P.S. Per vedere quali sono le dieci aziende più ricche di contante negli Stati Uniti cliccate qui.

 

Biglietti elettronici per il cinema negli USA

Biglietti elettronici per il cinema negli USA

L’acquisto quotidiano di biglietti di cinema elettronici sta crescendo vertiginosamente negli Stati Uniti. Ormai gli americani sono abituati ad acquistare gran parte del proprio intrattenimento online. Il cinema non fa eccezione. Siamo ormai abituati a comperare i biglietti prima di arrivare alla sala di proiezione. A volte li stampiamo su un foglio di carta. Altre volte mostriamo semplicemente un codice sul display del nostro telefonino.

C’è ancora chi acquista biglietti in modo tradizionale, ma il valore degli acquisiti online è praticamente raddoppiato dal 2014 al 2015. Raddoppierà anche quest’anno e continuerà a crescere molto in fretta fino al 2020. Si tratta quindi di un settore perfetto per chi vuole avviare un a nuova attività negli Stati Uniti oppure su Internet in generale.

Costruire un nuovo mercato cinematografico

Infatti c’è un’intera infrastruttura che ha bisogno di essere creata. Abbiamo i siti che vendono i biglietti veri e propri. Questi vanno strutturati così da essere veloci e facili da usare. Devono anche poter reggere il traffico crescente. Servono poi siti promozionali che portino le persone verso l’acquisto. Infine c’è posto per siti informativi che parlino di cinema e di stelle del cinema.

Molti già ne esistono, ma c’è ancora molto spazio per nuove iniziative considerando il grandissimo potenziale di crescita. Il mondo dell’intrattenimento non teme crisi. La gente vuole svago e il cinema è sempre una destinazione preferita per famiglie e coppie.

Questo trend statunitense si estende anche all’Europa. Queste considerazioni sono valide anche al di fuori del mercato americano. Nel video abbinato a questo articolo vediamo quanti sono oggi gli utenti e quanti saranno nei prossimi anni. Vediamo anche quanto sono a disposti a spendere in media ogni anno.

L’evidente diffusione del cinema e della televisione on demand, da vedere direttamente su tablet o telefonino, non ha cancellato il desiderio di uscire insieme. Queste statistiche ci dicono che Internet facilita anche la ri-crescita di mercati tradizionali. Un’ottima notizia per chi apprezza una vita bilanciata e in contatto con le altre persone.

Roberto Mazzoni

 

Biglietti online per eventi musicali negli USA

Biglietti online per eventi musicali negli USA

Il mercato statunitense degli eventi musicali si sta spostando con decisione verso Internet. In particolare un numero sempre maggiore di persone utilizza il proprio smartphone per acquistare i biglietti dei concerti musicali.

Nel 2015, il fatturato complessivo derivato dalla vendita di biglietti online per concerti è stato di circa 3 miliardi di dollari. Quest’anno arriverà a quasi 3,5 miliardi e continuerà a salire fino al 2020 per diventare circa 5,3 miliardi di dollari.

Anche il numero di utenti è destinato a salire per passare dai circa 23 milioni dello scorso anno ai 30 milioni attesi nel 2020. Quel che più conta tuttavia è l’aumento della spesa media di ciascun utente. Le previsioni infatti ci dicono che gli attuali 144 dollari annui diventeranno 173 dollari nel 2020.

Si tratta quindi di un mercato promettente per chi vuole investire negli Stati Uniti. Abbiamo una crescita significativa sia nel numero di persone che usano questi sistemi sia nel valore di spesa media.

Le principali fasce di età si concentrano naturalmente tra i 16 e i 34 anni. E abbiamo una presenza abbastanza equilibrata di uomini e donne. Significativa anche la fascia dai 25 ai 34 anni dove tuttavia notiamo una preponderanza maschile.

Il futuro dei concerti è giovane

Le proiezioni future vanno in direzione di una presenza maggiore di giovani e di un rafforzamento della fascia 35-44. In pratica i giovani di oggi continueranno ad andare ai concerti comperando online anche quando avranno un’età più matura. E le nuove generazioni utilizzeranno quasi esclusivamente il proprio smartphone per acquistare questo tipo di biglietti. Donne e uomini saranno rappresentati in modo abbastanza bilanciato.

C’è da aspettarsi tuttavia una maggiore varietà nei sistemi di pagamento. Oltre alla carta di credito utilezzeremo il telefonino e altri sistemi che si andranno evolvendo nei prossimi anni.

C’è quindi spazio per nuovi siti e sistemi di prenotazione che siano all’avanguardia e che magari si specializzino in un tipo particolare di evento oppure in un genere musicale particolare. Gli utenti nordamericani hanno sempre premiato la specializzazione. Apprezzano infatti chi conosce bene un particolare settore e può fornire rapido accesso agli eventi e consigli sulle prenotazioni.

Forte anche la tendenza verso la ricerca di biglietti scontati e di pacchetti che comprendano anche l’organizzazione del viaggio per i concerti in trasferta. Chi voglia investire in un’attivitòà negli Stati Uniti trova in questo settore un potenziale elevato. Nel video abbiato a questo articolo mostriamo anche l’evoluzione dei vari componenti di questo mercato.

Roberto Mazzoni

Robot industriali protagonisti della robotica nordamericana

Robot industriali protagonisti della robotica nordamericana

I robot industriali sono ancora i protagonisti della robotica nel Nord America. Le applicazioni principali sono in ambito automobilistico dove queste macchine vengono usate ormai da molti anni. I robot industriali vengono utilizzati per quelle lavorazioni che comportano maggiore rischio per la salute individuale. Un esempio tipico sono la verniciatura e la saldatura. Sono anche preziosi per sveltire alcune operazioni di assemblaggio.

Le società principali che operano in questo campo vengono dalla Svizzera, dal Giappone oppure dalla Germania. Al momento l’Italia non occupa posizioni di rilievo. Il mercato statunitense è chiaramente in crescita, ma il potenziuale di crescita maggiore si manifesta in Asia e in Europa.

C’è chiaramente spazio per nuovi operatori e integratori che possano proporre soluzioni di produttori già affermati, corredandole di software o servizi aggiuntivi.

Molte nuove installazioni sono anche destinate all’industria elettronica ed elettrica. Di nuovo stiamo parlando di sviluppi soprattutto in Oriente. Tuttavia ci sono spazi interessanti che si aprono nel campo delle scienze naturali, della lavorazione dei metalli e nella gestione dei materiali.

I droni sono i nuovi protagonisti del mercato immobiliare

Molto promettente anche la crescita dei droni che stanno diventando un corredo comune per fotografi e cineoperatori, soprattutto in ambito immobiliare, turistico e dei media. Negli Stati Uniti, ad esempio, è diventato abbastanza comune offrire viste aree delle proprietà di lusso al fine di favorirne la vendita e promozione.

L’uso di droni sta diventando talmente comune da richiedere lo sviluppo di legislazione ad hoc per impedire incidenti e danni alle persone. In particolare occorre perizia nel sorvolare zone con cavi elettrici e fitta vegetazione.

Roberto Mazzoni

Altri articoli collegati

Robotica in crescita costante negli USA

 

Robotica in crescita costante negli USA

Robotica in crescita costante negli USA

Il mercato della robotica negli Stati Uniti continua a crescere con percentuali del 7,5% annuo. Pur trattadosi di un mercato relativamente maturo, continua ad espandersi rapidamente. I campi di applicazioni dei robot sono ormai moltissimi. Dal settore classico dell’automobile, dove sono hanno creato la propria roccaforte, alla casa e al commercio.

La logistica è un altro settore dove questo tipo di soluzioni ha trovato largo impiego. Non è un segreto che negli Stati Uniti molti magazzini sono robotizzati. L’abbinamento tra software sempre più evoluto e sistemi sempre più economici sta favorendo il trend sempre positivo. La spesa globale per questo tipo di sistemi passerà dai 27 miliardi di dollari, circa, del 2015 ai 67 miliardi di dollari, circa del 2025.

Una componente importante di questo valore sarà rappresentato dalla robotica industriale che conta per circa 11 miliardi e che arriverà a circa 24 miliardi. La robotica commerciale non sarà da meno con una spesa stimata di quasi 11 miliardi nel 2020 destinati a diventare 17 nel 2025.

Il maggiordomo robot

Il settore più promettente dal nostro punto di vista sono i robot di uso personale. Già oggi abbiamo diversi dispositivi capaci di sostituire l’aspirapolvere, di lavare automaticamente le finestre. Ci sono cassette per il gatto automatizzate e troviamo anche naturalmente tutta una serie di giochi robotizzati.

Qui l’unico limite sta nell’inventiva e nella capacità di concepire strategie di marketing per promuovere i nuovi prodotti. delle persone. e conquistando terreno non solo nell’industria automobilista, ma anche in molteplici applicazioni commerciali e personali. La cosiddetta wearable technology, ossia i dispositivi da indossare, non ha avuto grande successo invece. Il pubblico americano preferisce acquistare un orologio tradizionale invece di avere un minicomputer al polso. Anche i sistemi di generazione di ambienti virtuali rimangono di fatto limitati al contesto del gioco. Possiamo quindi considerarli un estensione dei robot ludici.

Resta da vedere se avranno davvero successo i wearable per gli animali domestici. In particolare i collari intelligenti che consentono di localizzare l’animale in caso di smarrimento. Fungono anche da elemento limitante per realizzare una sorta di staccionata elettronica. Quando il cane cerca di andare oltre il confine tracciato da un circuito elettrico, riceve uno schock. Considerando il dolore che si infligge all’animale, sono ancora pochi gli utenti americani che hanno deciso di adottare questi sistemi. E’ comunque già possibile trovarli nei principali supermercati e contribuiscono ad arricchire il settore complessivo della robotica.

Roberto Mazzoni

Altri articoli collegati

Robot industriali protagonisti della robotica americana

 

ISCRIVITI PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI!

Grazie per aver effettuato l'iscrizione!